Un altro grande ospite è intervenuto oggi a #IntervalloLungo, il format di Fabio Lalli, live ogni mattina alle ore 10, per confrontarsi su come affrontare la nuova normalità che ci attende. Stiamo parlando di Andrea Abodi, Presidente dell’Istituto per il Credito Sportivo ed ex Presidente della Lega B, ma soprattutto un grande professionista dalla lungimirante visione sportiva e non.

Si è parlato di futuro, un futuro da riprogettare partendo da una nuova consapevolezza, ovvero, quella di rendere questa immensa crisi che ci ha colpito un’opportunità per riflettere, crescere e costruire soluzioni efficaci e intelligenti, per una ripartenza contraddistinta dal successo comune.

Le infrastrutture da sempre ricoprono un ruolo primario nell’esperienza sportiva, avendo assunto, nel corso degli anni, un’importanza strategica ancor più rilevante per soddisfare i nuovi e crescenti bisogni del tifoso, le necessità di revenue delle organizzazioni e gli interessi sociali del territorio. Tanto si è parlato di Smart Arena, strutture intelligenti in grado di soddisfare questi bisogni e calarsi perfettamente nell’area di riferimento.

Questo “intervallo” forzato ci ha ora costretti ad abbandonare gli stadi e i luoghi di aggregazione, ponendoci diversi interrogativi: come possiamo ripensare il futuro delle infrastrutture e i servizi di domani?

Intelligenza e umanità: queste le parole chiave da cui ripartire, sottolineate dallo stesso Abodi, pilastri su cui progettare impianti che interpretino le nuove esigenze e i nuovi bisogni recuperando la dimensione “locale” del territorio e abbracciando le nuove tecnologie. Tra le soluzioni di domani, la progettazione e la creazione di aree (intese come l’insieme delle strutture e dell’ambiente circostante da valorizzare), che siano in primis luoghi di aggregazione sicuri, sostenibili e connessi, aree di distribuzione di contenuti che facilitino una nuova “socializzazione digitale” all’interno dell’arena.

L’Istituto di cui Abodi è Presidente, che tanto ha contribuito a finanziare e far nascere progetti innovativi e ambiziosi in ambito sportivo, sarà sicuramente un player cruciale per costruire il futuro, non solo per supportare la ripresa e la crescita della dimensione sportiva ma anche e soprattutto per apportare un concreto beneficio alla vita delle persone a tutto tondo, al fine di garantire il benessere dell’intera comunità di riferimento.

In un contesto caratterizzato da una profonda incertezza, la sfida di oggi risulta chiara: cogliere questo stop forzato e la complessità che ci ha colpiti come occasione per arricchirsi di idee e soluzioni volte al domani, reinterpretando e costruendo attivamente “la nuova normalità” che abiteremo in modo tale da avvicinare il futuro. D’altronde “le crisi peggiori sono quelle che si sprecano”, come detto da Winston Churchill e sottolineato da Abodi.

Per rivedere tutti gli interventi passati, visitate il sito di Intervallo Lungo  che vi dà appuntamento tutte le mattine alle 10.

IQUII Sport
Author

Dal retaggio della digital company IQUII, e dall’esperienza continua su progetti di rugby, tennis, calcio e più in generale nello sport a tutti i livelli, nasce lo Sport Innovation Hub pensato per approfondire differenti aree di interesse in ambito sportivo e, nello specifico, Sport Marketing, Sport Technology, Fan Engagement e Insight e Report.

Scrivi un commento