Per uscire premi Esc

Giorgio Chiellini: “attraverso l’utilizzo dei giusti canali di comunicazione siamo più vicini ai nostri fan”

Su Sport Thinking, il Brand Magazine di IQUII Sport, parliamo quotidianamente della trasformazione in atto nella Sport Industry attraverso focus, approfondimenti ed interviste a personaggi di spicco del settore. Oggi, in qualità di Official Digital Partner, siamo con Giorgio Chiellini, difensore della Juventus e della Nazionale Italiana, per parlare di questi temi sotto una prospettiva nuova: quella dell’atleta, o Sport Influencer, visti gli oltre 8M di follower su tutti i social, come evidenziato nel nostro “The European Football Club” Report.

Comunicazione, social media, nuove tecnologie: Giorgio ci racconta il suo approccio al digitale e la gestione della sua presenza online, rafforzata dall’implementazione della Giorgio Chiellini Official App, la Sport Platform basata sul framework proprietario PlayerXPtouchpoint essenziale per una moderna strategia di fan engagementdata gathering che mira ad attività di loyalty e monetizzazione sempre più efficaci.

Ciao Giorgio, innanzitutto grazie, è un piacere poterti intervistare. Su Sport Thinking parliamo spesso di Sport Digital Transformation: come vivi questa evoluzione digitale, tecnologica e commerciale dall’interno? Nello specifico, cosa ti sembra sia cambiato di più negli ultimi anni nel modo di comunicare dei club e degli atleti?

“È evidente che i tifosi di oggi non sono quelli di ieri e non saranno gli stessi di domani. I club, e noi sportivi stessi, dovremo essere bravi a rimanere al passo con le evoluzioni tecnologiche per poter cercare di soddisfare al meglio le esigenze dei nostri follower, che sono la nostra vera ricchezza. Rispetto al passato, quello che oggi vedo enormemente cambiato è il coinvolgimento dei fan. Ormai non si “accontentano” più solo di vivere l’evento sportivo, ma vogliono esserne protagonisti. Vogliono sentirsi parte di esso. Vogliono essere intrattenuti con contenuti che li facciano sentire in qualche modo partecipi dell’evento stesso. Proprio per questo motivo i club si sono dovuti evolvere puntando su una comunicazione molto più ricca di contenuti esclusivi ed ingaggianti. Noi sportivi abbiamo dovuto fare la stessa cosa: attraverso l’utilizzo dei giusti canali di comunicazione siamo più vicini ai nostri fan, facendoci conoscere anche per quello che siamo al di fuori dal rettangolo verde.”

I player 4.0, atleti diventati veri e propri brand, sono ovviamente appetibili dal punto di vista degli sponsor per la loro capacità di raggiungere audience molto ampie. Credi che questa nuova “qualità” influisca anche nelle operazioni e nelle strategie di mercato dei club o si limiti all’aspetto commerciale proprio del rapporto brand-atleta?

“La mia esperienza nel mondo del calcio mi dice che un club, quando va ad effettuare operazioni di mercato, lo fa con l’intento di migliorare la rosa a disposizione e di conseguenza cercare di ottenere risultati migliori rispetto alla stagione precedente. È evidente che i calciatori più seguiti, e di conseguenza quelli con un maggior impatto sulle audience di riferimento, militino in grandi club europei che sono quelli al centro della scena calcistica mondiale. Oltre ad avere delle grandissime abilità professionali, vengono riconosciuti come veri e propri brand, chi più e chi meno, e sono capaci di poter indirizzare la comunicazione in una o nell’altra direzione e di conseguenza influenzare la propria audience. Penso dunque che il discorso tra player 4.0 e strategie di mercato dei club vada di pari passo. Un club che vuole migliorare in termini di risultati va alla ricerca dei miglior calciatori che siano affini al proprio progetto sportivo. La naturale conseguenza è che i player 4.0, essendo dei veri e propri brand, possono dar una maggior rilevanza al club anche dal punto di vista commerciale e mediatico.”

Qualche mese fa hai lanciato la tua nuova Sport Platform con IQUII, la Giorgio Chiellini Official App: hai notato dei miglioramenti nella gestione della relazione con i fan? In cosa ti è più utile?

“Abbiamo lanciato l’app nel mese di aprile e i risultati sono stati molto soddisfacenti, in quanto mi ha permesso di interagire e conoscere ancora meglio i miei follower. Ho scoperto che conoscono praticamente tutto di me. I risultati ottenuti con l’Instant win, il quiz a risposta multipla interamente centrato su di me, sono stati davvero strepitosi e per certi versi insperati.”

Sei considerato uno sport influencer di spessore e, in effetti, sei in 8° posizione nella nostra analisi sulla TOP 20 dei giocatori di Serie A. Come vivi il tuo rapporto con i follower? Quale social preferisci per una comunicazione veloce e interattiva?

“Vivo il rapporto con i miei fan in maniera molto naturale. Cerco di comunicare al meglio i miei valori e, in quanto capitano, anche quelli della Juventus e della Nazionale. Nel corso della mia carriera sportiva, il mio rapporto con i social è notevolmente cambiato. Sono stato uno dei primi sportivi italiani a sbarcare su Twitter nel 2009 ed ero molto attivo. Mi piaceva molto twittare, ora lo utilizzo solamente per commentare le occasioni particolari e i post match. Come quasi tutti preferisco Instagram, molto più emozionante e a contatto diretto con i fan.”

Com’è il tuo approccio alle moderne tecnologie che si stanno affacciando sulla Sport Industry (AR, VR, wearable, ecc.)? Li usi solo durante l’allenamento, o anche nella tua vita quotidiana? Quanto pensi che possa impattare, oggi, la tecnologia sulle performance atletiche?

“La tecnologia è una delle miei più grandi passioni e cerco di tenermi sempre aggiornato sulle ultime novità del momento. Dispongo di diversi device che utilizzo durante la mia vita quotidiana, ma non ne sono dipendente. Durante gli allenamenti utilizziamo varie strumentazioni che sono in grado di monitorare al meglio il nostro stato di salute per poter ottimizzare le performance e ridurre il rischio di infortuni. L’introduzione di queste tecnologie ha sicuramente apportato un grande miglioramento in termini di performance atletiche perché grazie ad un monitoraggio quotidiano siamo in grado di lavorare sempre al meglio e in modo personalizzato, e questo incide notevolmente sulla qualità del lavoro che svolgiamo.”

Ringraziamo Giorgio Chiellini per il suo interessante e prezioso contributo. Continueremo a seguirlo sui suoi canali social, e ovviamente sulla Giorgio Chiellini Official App, per rimanere sempre aggiornati sul suo mondo.

Dal retaggio della digital company IQUII, e dall’esperienza continua su progetti di rugby, tennis, calcio e più in generale nello sport a tutti i livelli, nasce lo Sport Innovation Hub pensato per approfondire differenti aree di interesse in ambito sportivo e, nello specifico, Sport Marketing, Sport Technology, Fan Engagement e Insight e Report.

Sei già iscritto alla nostra Newsletter?

Riceverai in anteprima approfondimenti esclusivi e una sintesi delle nostre pubblicazioni mensili.