Sulla scia dei grandi club europei, anche la Juventus ha deciso di esplorare l’universo TikTok. Il 9 luglio, infatti, il club bianconero ha aperto il proprio account sulla piattaforma social sviluppata in Cina e, a una settimana di distanza, ha quasi raggiunto il mezzo milione di follower (475.0K alle 16.00 di oggi).
Una scelta strategica quella del club torinese, che presenta vantaggi di non poco conto: in primo luogo, emerge la possibilità di raggiungere un’audience ancora più ampia e variegata. Le statistiche riportate da Influencer Marketing Hub mettono in evidenza come il 49% dei teenager abbia usato almeno una volta TikTok, che pertanto risulta avere un ruolo strategico nell’intercettazione di utenti appartenenti alla Generazione Z.
La condivisione di contenuti tramite questo touchpoint permette alla Juventus di avvicinarsi sempre più ad un target giovane, che presenta un’attenzione diversa rispetto agli altri utenti, così come differenti interessi e necessità. La società bianconera può dunque veicolare il proprio brand alle nuove generazioni in maniera più immediata ed efficace, mediante la creazione di contenuti che siano divertenti e al tempo stesso unici.
Inoltre l’applicazione TikTok – Make Your Day è disponibile in 141 Paesi: questo garantisce alla società di poter continuare il proprio percorso di espansione su scala globale.

Il primo video postato dal profilo bianconero ha avuto come protagonista Cristiano Ronaldo. Il campione portoghese ha lanciato la challenge Celebrate like your favourite player, replicando l’esultanza di Paulo Dybala. La sfida è poi proseguita con altri calciatori bianconeri impegnati ad imitare l’esultanza dei rispettivi compagni di squadra. Il filtro applicato a questi contenuti ha permesso anche a milioni di follower del club di partecipare alla challenge e replicare le esultanze dei campioni, con brevi video contenenti l’hashtag #CIAOJUVE, con il quale il popolo di TikTok ha salutato virtualmente l’approdo della Juventus sul canale. In questo modo, grazie al coinvolgimento dei tifosi e alla realizzazione di contenuti divertenti, la fanbase dei bianconeri è aumentata sensibilmente nell’arco di soli sette giorni.

IQUIISport_Juventus_TikTok

La Juventus non è l’unico club europeo a vantare un seguito consistente su TikTok. Le posizioni di vertice di questa particolare classifica sono infatti occupate da Barcellona e Real Madrid. A tal proposito, significativi risultano essere i dati che emergono dal nostro ultimo “The European Football Club” Report (27° edizione): nell’update del 16 giugno i blaugrana potevano vantare una fanbase di 4.4 milioni, mentre il Real Madrid contava 2.9 milioni di follower. La crescita dei club spagnoli prosegue: a un mese esatto dalla rilevazione del report, le rispettive fanbase hanno infatti raggiunto 4.7M e 3.3M.
I bianconeri hanno senza dubbio l’ambizione di competere ai vertici del calcio europeo: l’obiettivo immediato è infatti l’ingresso nella Top Ten, anche se realisticamente il club juventino può puntare a raggiungere le prime cinque posizioni nell’arco dei prossimi mesi. Ad occupare attualmente il quinto posto in classifica è il Manchester City, il cui profilo è seguito da 1.3M utenti (dato aggiornato al 16 luglio).
Nel frattempo, a pochi giorni di distanza dall’apertura dell’account, la Juve ha già superato tutte le squadre italiane, posizionandosi subito prima del Milan che nel corso dell’ultimo mese ha subìto un importante incremento di follower. Ad oggi il club rossonero ha raggiunto quota 436.6K, superando l’Inter rispetto a quanto indicato nell’ultima edizione del report.

Con lo sbarco su TikTok, il club di Andrea Agnelli rafforza ulteriormente il processo di digitalizzazione avviato in tempi recenti.
A fine giugno, infatti, la Juventus ha presentato al mondo il suo nuovo ecosistema digitale, accompagnando il lancio con l’hashtag #OneTouchAwayFromYou, scelto per comunicare, attraverso un linguaggio semplice e chiaro, gli obiettivi del nuovo percorso digitale juventino. L’utente si trova a un tocco di distanza dal club e dai suoi calciatori: con un semplice gesto sul proprio device, ha la possibilità di accedere a diversi contenuti e spaziare tra canali comunicativi in passato separati tra loro, godendo in questo modo di un’esperienza completa e personalizzata. Oltre all’innovativo sito web, i bianconeri hanno presentato la nuova versione dell’app Juventus, l’online store e la piattaforma OTT Juventus TV che si è staccata dai tradizionali dettami del broadcasting per garantire una maggiore fruibilità dei contenuti. Un approccio omnichannel dunque, in grado di garantire all’utente un solo tipo di profilazione (e-mail e password) per poter accedere a tutte le piattaforme.

Con scelte di questo tipo i bianconeri rafforzano ulteriormente la posizione del loro brand a livello globale. Non a caso, a inizio luglio, il club bianconero ha sorpassato Gucci per numero di follower su Instagram (attualmente sono quasi 41 milioni), diventando il brand italiano più seguito nel mondo.

Questo trend positivo, legato a TikTok e alla digitalizzazione più in generale, potrebbe aprire nuovi scenari e garantire ancora maggiore successo. La Juventus avrà la possibilità di sfruttare a pieno regime le funzionalità del social cinese, che permette di incrementare i ricavi dei club in base al numero di like e commenti ricevuti dai post e al numero di follower dell’account stesso. In questo senso sono rilevanti i post sponsorizzati, in grado di garantire un ritorno economico non indifferente, in particolar modo ai top club. Senza dimenticare le challenge, come quella lanciata in occasione delle prime pubblicazioni juventine, che contribuiscono ad aumentare il traffico di post relativi all’account, nonché il coinvolgimento e l’interazione dei giovani tifosi con il la società e i suoi giocatori.
Dunque, con l’ingresso su TikTok, la società bianconera prosegue la sua crescita globale e la sua strategia di posizionamento digitale per vincere l’attenzione, l’interesse e la fedeltà dei tifosi di oggi e di domani.

IQUII Sport
Author

Dal retaggio della digital company IQUII, e dall’esperienza continua su progetti di rugby, tennis, calcio e più in generale nello sport a tutti i livelli, nasce lo Sport Innovation Hub pensato per approfondire differenti aree di interesse in ambito sportivo e, nello specifico, Sport Marketing, Sport Technology, Fan Engagement e Insight e Report.

Scrivi un commento