Con questo articolo, inizia l’approfondimento dei trend presentati nel paper “Sport Digital Trends 2021” lo studio pubblicato da IQUII Sport che diffonde la visione della Sport Intelligence unit di IQUII su quello che si prospetta essere un anno denso di cambiamenti. Tali trasformazioni sono il riflesso di un anno vissuto con l’emergenza sanitaria, con lo sport profondamente colpito nelle sue dinamiche sia globali, vedi le Olimpiadi di Tokyo, sia locali: uno tsunami che ha investito le piccole e medie società sportive, di ogni disciplina, fino alle più piccole realtà di periferia.

Come si vivrà l’evoluzione dello sport digitale

La Sport Digital Transformation che la Sport Industry ha dovuto attivare nella delicata fase della pandemia, si prospetta per l’anno che è appena iniziato, come una vera e propria evoluzione radicale del prodotto sportivo. Questo è l’anno durante il quale sarà necessario rivedere i processi, le infrastrutture e le modalità di gestione dei brand sportivi in modo integrato. Questa evoluzione consentirà di sopravvivere e ripensare nuovi modelli, sia di processi convenzionali dello sport giocato, sia di processi digitali di empowerment degli sponsor coinvolti nella vita delle società.

Non basterà immaginare società, federazioni, enti, leghe e grandi eventi completamente digitalizzati e con una curata e programmata attività social. Il processo di Sport Digital Evolution che coinvolgerà lo sport intero, innescherà cambiamenti radicali interni, nella gestione del back-end delle organizzazioni sportive. Se abbiamo avuto un tempo durante il quale lo sport business, soprattutto in relazione al calcio internazionale, ha fatto scuola per le dinamiche economiche, ora è il momento di mutuare dalla rinascita di altri settori aziendali, soprattutto in termini di asset e organizzazione interna, a riprogrammare il proprio approccio in funzione di una variazione sensibile da parte del consumatore/tifoso. Sarà un cambiamento di mindset, una trasformazione anche della socialità interna delle realtà sportive, una mutazione genetica del prodotto sport che consentirà l’evoluzione come fosse il salto della specie.

Quali soluzioni per interpretare il cambiamento?

Più cultura tecnologica diffusa, cambiamento del mindset della dirigenza e delle persone che lavorano nello sport, formazione e rideterminazione dei ruoli, affinché il prodotto sport possa essere allineato con il resto dei settori e continuare a crescere in maniera equilibrata e costante. Trasformazione attiva, evoluzione proporzionata con le capacità di adattamento tecnologico della realtà sportiva, il tutto con il supporto digitale delle nuove tecnologie.

Scarica il paper completo

Leggi anche “Sport Digital trend 2021: broadcasting & podcasting”.

Alice Cartasegna
Author

Laureata magistrale in Economia Aziendale e Management - con indirizzo triennale in Management dello Sport e degli Eventi Sportivi - e allenatrice di pattinaggio artistico su ghiaccio, ama il mondo dello sport in ogni sua forma. È oggi Digital Strategist Jr. presso IQUII Sport, la business unit di IQUII per la Sport Digital Transformation.