Durante il weekend appena trascorso, Milano è stata la capitale mondiale del calcio.

Un San Siro stracolmo ha visto prevalere i Nerazzurri nel Derby della Madonnina, che porta gli uomini di Conte a pari punti della Juventus in un campionato emozionante come non si vedeva da tempo. Ma non solo calcio giocato. Milano, che già da tempo è volto di cambiamento e di nuove opportunità, è stato anche il teatro della FIFA eClub World Cup, la massima competizione di eSports per club dedicata a FIFA 20, il celebre videogioco di EA Sports.

190 squadre hanno provato ad accedere alla fase finale, solo 24 sono arrivate nel capoluogo lombardo per partecipare al grande evento che, dal 7 al 9 febbraio, ha visto sfidarsi le rappresentative selezionate prima in 4 gruppi da 6, poi in una fase ad eliminazione diretta per le prime 16 classificate.

Noi di IQUII Sport abbiamo analizzato i principali dati su conversazioni e seguito social della manifestazione: durante i 3 giorni di competizione, sono stati 3100 i tweet contenenti almeno uno dei due hashtag ufficiali dell’evento (#FIFAeClubWorldCup e #FIFAeWorldCup), per un totale di 1375 menzioni all’account ufficiale @fifaeworldcup, che ha prodotto 289 cinguettii per il coverage della manifestazione.

 

FIFA eClub World Cup

 

A trionfare è stata la squadra americana Complexity Gaming, grazie al duo formato da Joksan Redona Tello e Max Emilov Popov che si è imposto 6-3 su Ellevens eSports (la squadra di cui Gareth Bale è co-proprietario) in finale. A un passo dalla gara conclusiva, invece, Fnatic e AS Roma eSports, l’unico club italiano che ha partecipato alla competizione. Oltre a dimostrarsi competitivi in gara, arrivando in semifinale dopo aver sconfitto FaZe Clan e Sporting CP, i giallorossi hanno registrato ottime performance anche sui social: l’account @asromaesports, infatti, è stato il più attivo durante la competizione grazie ai 58 tweet prodotti, e si trova sul podio dei profili più menzionati con 269 citazioni, dietro a @complexity (370) e @fnatic (321).

Parlando del seguito social, ottenuto sommando la fanbase su Twitter e Twitch – due tra le piattaforme più utilizzate dai gamers – emerge il dominio di FaZe Clan, sconfitto proprio dalla Roma agli ottavi, con 4.4M di follower, davanti a Fnatic con 1.3M di fanbase. Tra i player, raggiunge il primato proprio un gamer di Fnatic, ovvero Donovan Hunt (310K), davanti a Spencer Ealing di NEO (248K) e Tassal Rushan di FaZe Clan (145K). Si attestano al 18° e 42° posto della classifica social generale, invece, i campioni di Complexity, ovvero Joksan Redona Tello (19K) e Max Emilov Popov (1.7K).

 

Per scoprire tutti gli altri dettagli, approfondisci l’infografica dedicata: il nostro viaggio negli eSports è appena cominciato, un fenomeno che coinvolge sempre più giocatori, squadre, spettatori e sponsor, destinato ad occupare un posto di assoluta rilevanza nel business dello sport, un nuovo modo e una nuova opportunità per allargare il brand e avvicinare un target più giovane e in continua crescita.

Tante sono le iniziative in programma: dalla nuova eSerieA fino agli UEFA eEURO 2020, saremo qui a raccontarvi gli eventi di maggior prestigio e l’importanza strategica che assumeranno nella Sport Industry.

IQUII Sport
Author

Dal retaggio della digital company IQUII, e dall’esperienza continua su progetti di rugby, tennis, calcio e più in generale nello sport a tutti i livelli, nasce lo Sport Innovation Hub pensato per approfondire differenti aree di interesse in ambito sportivo e, nello specifico, Sport Marketing, Sport Technology, Fan Engagement e Insight e Report.

Scrivi un commento