Entriamo nel vivo dei temi del paper “Sport Digital Trends 2021”, l’approfondimento pubblicato da IQUII Sport, la Sport Intelligence Unit di IQUII. Il tema di questa settimana analizza le prospettive del cambiamento delle Leghe e delle Federazioni come nuovi poli creativi per strategie di contenuti distribuiti attraverso nuovi sistemi di broadcasting. In tema con la sport digital transformation, le Leghe si faranno carico di sforzi creativi per riprendersi i diritti dai broadcaster tradizionali e costruire ambienti sempre più incentrati al coinvolgimento dei tifosi dei singoli club. Il baricentro si sposta da Club a Lega e la trasformazione digitale, così come sta succedendo ne La Liga con LaLiga Xtra, coinvolgerà tutti gli sport, le leghe e le Federazioni.

La lotta per i diritti televisivi di questi ultimi giorni è la cartina al tornasole di questo cambiamento. Si prospetta una svolta epocale. Venerdì 26 febbraio non è stato raggiunto il quorum ma sono stati raccolti 11 voti a favore di DAZN e 9 astensioni il che fa pensare che SKY resti fuori dai giochi e la querelle ha il suo perno nella ferma volontà di realizzare un hub media di Lega, ipotesi che si verificherebbe solo se i diritti fossero acquisiti “non in esclusiva” da SKY. Nella prossima settimana sapremo in che modo cambierà la questione diritti televisivi del Calcio italiano e se la Media House di Lega vedrà la luce per la Serie A.

Le Leghe e il compito di creare nuove strategie

Con la crisi dello sport, le perdite e i contratti sui diritti televisivi compromessi, le Leghe avranno il compito di creare nuove strategie affinché si possano rinegoziare e immaginare una nuova destinazione dei contenuti coperti da diritti. Saranno proprio i Club a essere esempio per le Leghe su come sarà possibile creare un nuovo modo per sostenere e sostenersi. Questa trasformazione coinvolgerà tutti gli sport, non solo il calcio, e gli effetti si avranno anche sui grandi eventi. Ciò consentirà anche di riprendersi il potere sulla contrattazione dei diritti televisivi che verranno sempre più frammentati con effetti e revenue maggiori “in house”.

Soluzioni e strade: le macro media house

Si innescherà la costruzione di platform dedicate che accentreranno sinergicamente tutti i club di Lega. Questo porterà alla realizzazione di “Macro Media House”, dove la Lega distribuirà nuovi contenuti e coinvolgerà tutti i tifosi di Lega. Non si deve immaginare ciò che non esiste. Basta pensare a ciò che accade nella NBA per comprendere il concetto di ciò che potrebbe accadere nel momento che si deciderà di intraprendere una strada come questa: il brand della lega di riferimento (Serie A, Premier, Champions League) diventerà talmente forte da essere riconoscibile al di sopra dei singoli club.

Scarica il paper completo

Leggi anche “Sport Digital trend 2021: Sport Digital Evolution”

Leggi anche “Sport digital trend 2021: Broadcasting and podcasting”

Leggi anche “Sport digital trend 2021: Retail and merchandising”

Andrea Passannante
Author

Appassionato di sport e lingue straniere, segue con particolare interesse il calcio internazionale e le sue dinamiche di business. Dopo aver frequentato un master in Sport Digital Marketing & Communication, è Junior Digital Strategist presso IQUII.

Scrivi un commento